Ambiente & Salute


Home

comitati@gianfrancoturis.it - info@gianfrancoturis.it 

 

 

Eco-News, nuke, video

 Nucleare, in Italia 30 incidenti nell’ultimo decennio

 Nucleare energia sicura???

http://www.canale9.eu/img_rifiuti/nucleare-italia-lista-incidenti-ultimo-decennio.jpg “L’Italia ha pronunciato un “no” storico al nucleare ma a distanza di molti anni  dal referendum sul nucleare (8 novembre 1987) siamo ancora ben lontani dalla chiusura di quella coda “velenosa” costituita dalla sistemazione delle scorie prodotte nel corso del tempo e dallo smantellamento delle centrali nucleari.

Il nostro territorio è infatti cosparso di siti di raccolta e di stoccaggio di scorie e veleni pericolosi, che costituiscono un potenziale di inquinamento che non è più possibile sottovalutare”

(fonte: Progetto Humus).

La lista degli incidenti nucleari in Italia dal 2000 ad oggi, dal blog Viky Universo..

 

1.      12 Maggio 2000, Sicilia un sottomarino nucleare inglese subisce un’avaria e rilascia in mare l’acqua radioattiva del circuito di raffreddamento.

2.      Ottobre 2000 – Saluggia (Vercelli), La piena della Dora Baltea lambisce il deposito nucleare Eurex, Carlo Rubbia afferma che si è stata sfiorata la catastrofe planetaria.

3.      22 Giugno 2001 – Puglia, un peschereccio ‘pesca’ un sottomarino nucleare USA nelle acque territoriali italiane

4.      15 Novembre 2002 – La Maddalena, un sommergibile nucleare USA entra in collisione con una motonave.

5.      12 Agosto 2003 – La Maddalena, un sommergibile nucleare Usa si trova in avaria, sconosciute le cause

6.      17 Ottobre 2003 La Maddalena. Si avverte una scossa sismica, i militari italiani affermano che è dovuta a un terremoto in Corsica ma la Francia smentisce. Dopo 20 giorni, un giornale americano riporta la notizia che un sottomarino nucleare si era incagliato in una secca riportando gravi danni allo scafo e all’elica.

7.      2004 – Vicenza presso le Acciaierie Beltrame, fusione accidentale di Cesio 137.

8.      Gennaio 2004 – La Maddalena. La CRIIRAD rileva in campioni di alghe tracce di radioattività anomala.

9.      29 gennaio 2004 – Galliate (No) Trafugato Kripto 85, mai più rinvenuto

10.  1 marzo 2004 – Massacra (Ta). Trafugato Iridio 192.

11.  3 Marzo 2004 – Napoli. sequestrato presso le ferrovie materiale radioattivo

12.  10 Agosto 2004 – Caprera, Un sottomarino nucleare USA s’incaglia, l’evento viene tenuto segreto per 2 settimane.

13.  Novembre 2005 – Monte Rosa Il CNR rileva tracce radioattive anomale

14.  25 Novembre 2005 – Teverola (Mt) , trafugato Iridio 192, rinvenuto dopo 4 mesi abbandonato in una strada in provincia di Salerno

15.  9 gennaio 2006 – Pozzuoli (Na), Trafugato Tecnezio 99M mai più rinvenuto

16.  17 gennaio 2006 – Roma, Trafugati 6 fusti radioattivi.

17.  27 febbraio 2006 – Catania, Trafugato Iodio 131, rinvenuto in seguito sul ciglio di una strada

18.  Maggio 2006 Laboratori Enea di Casaccia si verifica una perdita di plutonio che verrà riconosciuta solo 4 mesi dopo, 6 persone risultano contaminate.

19.  31 agosto 2006 – Napoli, Trafugata 1 sorgente di Radio

20.  31 agosto 2006 – Salerno, Trafugata 1 sorgente di Radio

21.  12 Settembre 2006 La Maddalena. Il fronte indipendentista sardo denuncia che gli USA scaricano l’acqua radioattiva dei reattori atomici dei sottomarini davanti alle Bocche di Bonifacio.

22.  Ottobre 2006 – Roma, laboratori nucleari della Casaccia. dichiarata fuga di Plutonio avvenuta 6 mesi prima.

23.  1 Novembre 2006 – Roma, laboratori nucleari della Casaccia. Un inspiegata esplosione distrugge le porte del magazzino contenente plutonio.

24.  1 Giugno 2007 – Abbiate Guazzone, Varese, Scoperta una fonte di Cesio 137

25.  Ottobre 2007 – Basilicata, Riparte un inchiesta sul traffico di plutonio della ‘ndrangheta. Un pentito rivela che 600 fusti radioattivi sono stati sepolti nel materano e che navi cariche di bidoni radioattivi vengono regolarmente affondate al largo del Tirreno.

26.  16 Novembre 2007 – Sarezzo, Brescia. Chiuse e Acciaierie Venete in seguito a un incidente di fusione di Cesio 137 che finisce nei fumi di scarico.

27.  1 marzo 2008 – I Carabinieri sequestrano a Brindisi, Campobasso, Treviso, Milano, Lucca, Frosinone, Latina e Mantova 30 tonnellate di acciaio contaminato da Cobalto 60.

28.  Giugno 2008 – Parma. Una partita di materiale radioattivo viene sequestrata dai carabinieri.

29.  16 Giugno 2008 – Savignano Irpino, Avellino. Tracce radioattive trovate in un carico di rifiuti diretto alla locale discarica.

30.  7 Luglio 2008 - Varese. Il quotidiano online “Varesenews”, riporta che sono stati registrati valori anormali di radioattività nell’aria. Nessun comunicato ufficiale.

 

Fonte http://www.progettohumus.it/nucleare….